Blog navigation

Ultimi post

Come si lavano i cuscini?

56 Visualizzazioni

La maggior parte del tempo trascorso in casa lo passiamo in camera da letto e, notte dopo notte, poggiamo per ore testa e collo sul cuscino. Si stima che passiamo a letto un terzo della nostra vita e proprio per questo motivo pulire i cuscini è molto importante.

Come ognuno avrà potuto sperimentare la posizione con cui usiamo il cuscino, il tipo ed il materiale interno sono elementi del tutto personali, pertanto è importante sottolineare che la pulizia di tipi diversi di cuscini può richiedere alcuni accorgimenti, in particolare se si tratta di pulire un cuscino Memory Foam. Passiamo quindi in rassegna alcuni fra i tipi di cuscini più comuni e le procedure per lavarli.

Il tipo di cuscino, la posizione in cui lo utiliziamo ed il materiale interno sono elementi  del tutto personali 

Come lavare i cuscini del materasso

Il lavaggio domestico dei cuscini è sempre stata una delle faccende più problematiche vista anche la grande diversità di tipi e materiali di guanciali ormai presenti. 

Diamo per scontato che già avete acquistato il cuscino perfetto per le vostre esigenze (Come per il materasso, non esiste il cuscino migliore per tutti) , quello  che sostenga testa, collo e muscoli cervicali  in maniera positiva, che abbia una giusta rigidità o elasticità e che, sopratutto, non causi allergie.

Cercheremo di capire quando è arrivato il momento giusto di lavare il cuscino e con che metodologia per garantire anni e anni di sano riposo mantenendo inalterate le caratteristiche. 

Per prima cosa è giusto domandarsi: Ogni quanto va lavato un cuscino?

Non esiste una regola in generale o un arco temporale indicato, molto dipende dall’utilizzo e, strano ma vero, esistono anche persone che tendono a non lavare mai l’interno del cuscino ma si limitano e pulire solamente le federe che li contengono. Il nostro consiglio è di mantenerli puliti, lavandoli ogni 3/6 mesi dall’utilizzo stando però attendi al materiale interno utilizzato per dormire.

Proviamo a fare una distinzione e una catalogazione di quelli più comuni:

Come lavare i cuscini in piuma d'oca

Lavaggio cuscino in piuma Il cuscino in piuma d'oca, il classico più venduto e ricercato sul mercato. Sono anche ottimi termoregolatori notturni, leggeri per la presenza di piume e molto duraturi. Questo tipo di guanciale è lavabile a mano o, in alcuni casi, anche in lavatrice rimanendo molto attenti, essendo appunto un tipo di cuscino molto delicato. 

Il guanciale va immerso in una bacinella con acqua fredda, del succo di limone e una manciata di sale grosso. Successivamente va lasciato a bagno per tutta la notte per poi sciacquarlo per bene e fatto asciugare in modo naturale. 

Ricordiamoci di massaggiarlo di tanto in tanto in modo che le piume si redistribuiscano in maniera omogenea. 

Per il lavaggio in lavatrice va usato un ciclo lana delicato, massimo 40 gradi, sapone neutro e poco schiumoso. Il passaggio successivo è quello dell’asciugatura, dove è consigliabile sfruttare la centrifuga della lavatrice per eliminare l’acqua di lavaggio in eccesso altrimenti bisognerà posizionare i guanciali al sole, ma poggiati su un piano orizzontale col sole diretto voltandoli ogni 3-4 ore.

Asciugatura cuscino piuma


Lavaggio dei cuscini in lattice

lavare cuscino lattice con sapone Non tutti i cuscini in lattice sono uguali. Esistono infatti due categorie merceologiche. Il lattice di origine naturale ed il 100% lattice.

La prima cosa da fare è sfoderare i cuscini, controllare la superficie sia pulita e nel caso contrario, rimuovere macchie utilizzando un panno umido o una spazzola morbida delicatamente.

Con il lattice è possibile solo il lavaggio a mano; infatti non è consigliabile lavare questo tipo di materiale in lavatrice. L’ideale sarebbe lavare i cuscini a mano in una vasca da bagno con sapone e acqua tiepida. Sarà quindi sufficiente sciacquarli beni e appenderli all’aria in posizione verticale preferibilmente lontani dai raggi del sole, questo perché altrimenti i cuscini si scolorirebbero prendendo un colore tendente al giallo. 

I cuscini in lattice sono fatti di morbida schiuma prodotta dalla linfa degli alberi di gomma, l’hevea brasiliensis. Sono elastici e si adattano bene a testa e al collo offrendo il massimo supporto che garantisce un sonno ristoratore. Questi cuscini sono nemici naturali dell’acaro e forse i più delicati in commercio per la loro componente ricavata direttamente dalla natura.

lavaggio guanciale in lattice


Come pulire i cuscini sintetici

Lavaggio del cuscino in poliestere Per cuscini sintetici si intendono quelli tradizionali con imbottitura in fibra di poliestere, il materiale inattaccabile ed impenetrabile all’acaro della polvere.

Questi sono i più semplici da lavare e le opzioni di lavaggio del cuscino sono molteplici. Possiamo lavarli sia a mano che in lavatrice scegliendo il lavaggio per capi delicati con centrifuga leggera.

Asciugarli è semplice, basterà appenderli o poggiarli su uno stendino, anche a contatto con i raggi solari per poche ore.


Come non lavare i cuscini in memory

Questa categoria di cuscini, forse i più comodi, risulta la più complessa nel lavaggio. Sconsigliamo vivamente di lavarli in lavatrice poiché il materiale memory foam tende ad assorbire l’acqua, gonfiandosi anche del doppio della misura originale per potersi poi rompere in più pezzi.

Per il lavaggio del memory consigliamo di utilizzare il bicarbonato, che smacchia, sbianca ed igienizza la superficie del cuscino. Una volta spolverato sopra di esso e passato qualche minuto consigliamo di rimuoverlo con l’utilizzo di un aspirapolvere

Per rimuovere le eventuali macchie sarà più che sufficiente mettere dell’acqua fredda in un recipiente con del sapone delicato per lavaggio a mano.

Immergere un panno di cotone e rimuovere l’acqua in eccesso portando a tamponare sulle macchie presenti stando molto attenti a non applicare troppa pressione. Una volta eliminata la macchia, lasciarlo asciugare in una stanza molto areata e lontana dai raggi solari che tendono ad ingiallire il materiale. Il cuscino non deve essere posizionato in orizzontale e deve essere capovolto ogni 3-4 ore per una resa omogenea.

Come non lavare i cuscini memory


I cuscini totalmente lavabili

Esistono i cuscini MEMORY LAVABILI IN LAVATRICE: Ebbene si! La soluzione a chi non vuole rinunciare al comfort di un cuscino che si modella a testa e collo grazie al memory foam esiste.

Esistono in fatti cuscini in memory foam lavabili in lavatrice senza danneggiarsi o perdere le loro caratteristiche di estrema comodità.

Si chiamano cuscini viscoelastici AIRSENSE, 500 volte più traspiranti dei normali memory foam grazie alla loro cellulazione a nido d’ape che consente un migliore ricircolo dell’aria. Il materiale è lavabile, in lavatrice a 60 gradi.

Questo post sul blog ti è stato utile?
Pubblicato in: Igiene e riposo

Lascia un commento

Codice di sicurezza